domenica 20 ottobre 2013

CUP DI SAN MARCELLO: E IL RISCALDAMENTO VA A TUTTO FUOCO


Si adopera un 25% dell’edificio ma si scaldano anche le stanze vuote?

SAN MARCELLO-MONTAGNA. Un lettore ci scrive:

Caro blogger, come tutti sanno in via Roma a San Marcello, sono ubicati locali dell’Asl piuttosto vasti e posizionati su due piani.
Al primo piano vengono attualmente usate n° 2 stanze per il Cup, una stanza per il pubblico ed una per i prelievi.

Ad occhio, circa il 25% dell’intero fabbricato. Al piano superiore, poi, disabitato, già mani vandaliche hanno provveduto ad appropriarsi di suppellettili varie.
Il grave è che, in ossequio al risparmio sulla spesa sanitaria, la famosa spending review di cui l’Ospedale Pacini ha fatto e sta ancora facendo le spese, in tutto il complesso di via Roma il riscaldamento vada a manetta. Anche questo è risparmio, capi dell’Asl?
Mentre il Sindaco Cormio risparmia le lucine dei cimiteri, l’Asl a San Marcello non bada a spese.
Tanto non pagano loro.
Forse quello che vi dico è piccola cosa ma sommando piccolo a piccolo, si arriva… alla chiusura dell’Ospedale di San Marcello!
Cordialmente.
Lettera firmata
Cliccare sull’immagine per ingrandirla.
[Domenica 20 ottobre 2013 | 20:16 - © Quarrata/news]

1 commento:

  1. il risparmio riguarda solo il ns ospedale.che vergogna

    RispondiElimina

MODERAZIONE DEI COMMENTI

Per evitare l’inserimento di spam e improprie intromissioni, siamo costretti, da oggi 14 febbraio 2013, a introdurre la moderazione dei commenti.
Siamo dispiaciuti per i nostri lettori, ma tutto ciò che scriveranno sarà pubblicato solo dopo una verifica che escluda qualsiasi implicazione di carattere offensivo e penale nei loro interventi.
Grazie.